Monthly Archives: gennaio 2013

Mattanza

Il sole scroscia sull’acqua come lama di fuoco rosso sul sale delle ferite.   Religione immutabile del mare negli occhi dei tonni che scintillano d’agonia, di silenzio sacrale.   Sulle labbra screpolate degli uomini affondano i denti ingialliti dall’attesa delle correnti di primavera.   E a noi che siamo...

spacer

Cogli occhi ‘ell’amore

Appogliatu agl’arbere ‘ella cerqua sto a pensà pe quantu témpo ancora potaraglio godè a guardà i filari ‘elle sequoie pe la via “ell’Ariana” e respiramme a “Macchiarella” che de stu paese è la collana.   Co stu pensiero ‘ngapu vaglio verso i monumento ‘eglio surdatu co gliu pugnale che...

spacer

SIMENZA DI PUISIA

Mi cunsignò un saccu, Diu, chinu di simenza, di simenza di puisia. E ju mi fici viddanu ntò jardinu di l’amuri, haju caddi nta li manu e nta la vuci e ciuri p’arripizzari li tila sfardati di li sonni senza culuri di tutti l’omini cundannati. Simìnu e nun mi...

spacer

RESURREZIONE

    Pasque: prime, tre jùrne ‘e pecundrìja -ke cambanàle ammujinàte e cìtte, sole annegghijate, ragge a mezza via e vende amare ca te sckàtte ‘n pìtt- po’ ‘nu respire de libberazione, ùcchije lucente e abbrazz stritt stritt, suùne ‘e cambàne ‘nzine à ‘Ncurunàte: ‘u lùtte d’ ‘a Quaresime...

spacer

Le donne vestite di nero

(da un ritorno autunnale in Sicilia)   Ritorno alla raccolta delle olive nella campagna, fra le donne in festa che al cielo levano le ceste e il canto, ma un vecchio che mi guarda, ormai “straniera”, narra, a me narra, di un tempo lontano, di quelle donne vestite di...

spacer

DIMMI

Dimmi amico mio perché mi ostino a ricercare un luogo dove abbandonare i miei pensieri pesanti e coprirmi di riposo e d’amore. Dimmi amico mio dove trovare frescura alla mia pelle sfregiata da uragani, dove fermare le lacrime che tardive bagnano memorie di sogni smarriti oltre l’inverno di un...

spacer

La speranza scende in piazza

Hurriya hurriya – turbina nell’arabo libeccio dopo il silenzioso frastuono delle parole taciute. Coraggiosi architetti del futuro come lingue di fuoco fluttuanti nell’oscurità tingono di giovanile orgoglio l’erto cammino della speranza, sfidano par a fracassar dell’onde sugli scogli pallottole cruente, sostengono con la forza dei loro sogni la tremolante...

spacer